Simbiosi

Questa è una di quelle giornate in cui l’unica cosa che riesco a fare, è pensare all’estate. Non ho neanche bisogno di chiudere gli occhi per rievocare una sensazione che sembra lontana.

Basta guardare attraverso la finestra, il grigiore che si riflette sui muri dei palazzi viene immediatamente rielaborato dal mio cervello e quello che percepisco è un giallo caldo caldo che abbraccia l’atmosfera.

La pioggia che solo stamattina era neve, viene subito convertita dai miei occhi in raggi di sole che producono quell’afa di inizio estate che ancora ti fa respirare.

Il pizzichio della lana sulla mia pelle non è altro che la salsedine che gratta la superficie del mio corpo dopo una nuotata.

Nella mia testa non è novembre, nella mia testa non sono in ufficio, nella mia testa forse sono persino in un altro millennio, ci vuole solo un po’ di immaginazione, nient’altro…

Da ascoltare con Meg “Simbiosi”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...