The Bee and Me

Tre giorni di sole. E la pioggia sembra quasi un’entità dimenticata, abbandonata. Se provi a pensarci, forse non ne ricordi neppure la consistenza, il colore, l’odore, il rumore. E proprio quando sei presa nel ricordo, nel tentativo disperato di recuperare qualche elemento familiare che ti restituisca l’immagine vera della pioggia, capisci che ti manca. Senti la nostalgia per qualcosa che ha riempito così tante giornate e che ora sembra lontanissimo, irraggiungibile.

Mi manca la pioggia. Mi manca come un amante perduto, qualcuno con cui hai condiviso la vita, il piatto e il letto per tanto tempo e che ora non è che un gruppetto di ricordi dietro ad un volto sbiadito. Come la pioggia, non ne ricordi la consistenza, il colore, l’odore, il rumore. Però poi ci pensi e svegliarti da sola non è poi così male: un letto enorme tutto per te, lenzuola che puoi tirare in tutte le direzioni, che scorrono libere senza che nessuno le blocchi; e lo spazio infinito da non dover smezzare con nessuno, non devi stare attenta se ti appiccichi troppo all’altro, se invadi la sua parte, come se ci fosse un confine spinato proprio al centro, il materasso torna ad essere tutto tuo e di nessun altro. Libertà pura.

E così capisci che condividere, poi, non fa proprio per te. Anche se condividere, anzi dividere, è diventato ormai il dictat indispensabile per sopravvivere: le dita che tamburellano sulla tastiera e i piedi che danzano sul pavimento. Se esistesse la possibilità di dividere la parte superiore del corpo da quella inferiore, lo farei immediatamente. Forse sarebbe l’unico modo per far sopravvivere il proprio spirito creativo, l’attitudine innata che molti hanno, di realizzare se stessi nella più antica e dignitosa forma d’espressione: l’arte; oggi ormai relegata nel baule della nonna perchè priva di valore e di importanza per il futuro.

Così, l’Italia scavalca i 150 anni di storia. A fatica e scomoda, come una donna con un abito davvero poco adeguato.
Auguri, ma non di cuore.

Tutto questo perchè oggi c’è il sole. E a me manca la pioggia.

Soprattutto perchè oggi, in mancanza di una vera ispirazione per scrivere, mi è bastato guardare i lavori di questa meravigliosa artista per risvegliare i miei neuroni assopiti.

Da leggere ascoltando RESTORATION The Acorn

Annunci

One thought on “The Bee and Me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...