Creativi cretini

Anche questo week end lavoro. Ultimamente capita spesso. Troppo. E non mi vengono riconosciuti straordinari, neanche premi a fine anno, che so neanche una settimana extra di ferie o per lo meno un grazie e una pacca sulla spalla. Benvenuti in Italia. Benvenuto nella tipica agenzia digitale milanese. Contratti a progetto con cui riesci a malapena a pagarti l’affitto. Occhei, la pianto col pippone. Scusate. Ma mi viene da ridere, cioè io vado a lavorare perché devo elaborare un’idea creativa per un portale o perchè devo scrivere un video o addirittura per sviluppare un’app mobile per una community nuova di zecca o per costruire una piattaforma digitale esperienzale e bla bla bla. Il tutto disruptive e brillante. E la voce della mia coscienza, mentre mi dicono il brief e il brainstrorming si scatena, la mia voce dice “dirigersi verso l’uscita di emergenza” e mi chiedo sinceramente se la mia vita la voglio davvero dedicare a questo. Voglio dire, io lavoro coi tempi e i modi dei medici che salvano vite umane, dedicandomi però a progetti che spingono a fumare, a correre in auto, a bere alcolici. “Dobbiamo fare subito un video” ha spesso il tono di “2 cc di xxyzz, scarica! Nessun segnale. Lo stiamo perdendo”. Quando vedo le presentazioni per questi brand megagalattici, penso che di tutti quei soldi messi a badget, qualche centinaio di euro in più, si potrebbero mettere sui conti dei poveracci come me. Così, sai, come forma di apprezzamento per aver trascorso il week end a lavorare e non a vivere la propria vita.

Ma è solo un’idea, un’idea forse troppo creativa, disruptive, troppo innovativa. Ne faccio un’app magari. Che dite?

Tutti amano i buoni, ma li sfruttano. Tutti detestano i cattivi, ma li temono e li ubbidiscono.

Vittorio Buttafava.

Da leggere ascoltando Emiliana Torrini – Unemployed In Summertime

Annunci

3 thoughts on “Creativi cretini

  1. Ho fatto quella vitaccia per due anni. C’ho perso la salute, fisica e psichica. Volgi il tuo sgardo altrove, ad un’altro paese. Viaggiare è la cosa più bella che puoi decidere di fare. Fin quando ne hai la possibilità non vi rinunciare. Scappa da lì e presto. E poi magari mi vieni a trovare in london 🙂 (o magari vieni a viverci)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...