Bon Iver e l’amore che fugge

E così ieri sera sono andata al concerto di Bon Iver.
Ma non è di questo che parlerò, anche se è questo evento ad avermi fatto venire voglia di scrivere di nuovo.

Insomma entro all’interno dell’Alcatraz (non ci sono mai stata) e mi guardo intorno. 3 ragazze americane suonano folk e ovunque coppie di giovani innamorati si stringono e la mia mente è già bella che andata altrove.

Stavo pensando all’adolescenza. Alla differenza tra una città come Milano, dove cresci in fretta e fai la coda per entrare al concerto di Bon Iver e limonare su Skinny Love e una città come Ivrea, dove il massimo della vita è la banda di paese che in vista del carnevale esegue una versione rock di “Una volta anticamente“.

Pensavo ai jeans, ai maglioni e al trucco di questi ragazzini hipster che scolano birre come se non ci fosse un domani ed io, noi, che abbiamo la faccia sciolta da una giornata di lavoro di 12H che contiamo i centesimi per pagarci la seconda birra.

Penso alla beata sfacciataggine e ignoranza di questi sbarbatelli che hanno sborasato 35 euro per poter limonare su una versione live di Holocene e a me che sono lì perchè ho consumato i ciddì di Justin Vernon e che per i miei 32 anni mi sono regalata l’onore di ascoltarlo dal vivo.

Penso all’amore adolescenziale, che non si aspetta niente e che non vuole niente e invece di pensare che vorrei vedere i miei 32 anni dimezzati, invece di desiderare di indossare jeans e un maglione hipster, di limonare su Skinny Love e bere birra come se non ci fosse un domani, penso che vorrei l’Alcatraz vuoto, vorrei stare in mezzo alla platea da sola, vorrei ascoltare For Emma ed essere quella Emma. E proprio non avrei bisogno di nient’altro.

L’amore fugge come un’ombra l’amore reale che l’insegue, inseguendo chi lo fugge, fuggendo chi l’insegue.
William Shakespeare, Le allegre comari di Windsor

Da leggere ascoltando Bon Iver – Can’t Make You Love Me

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...