Il buono, il brutto e il cattivo

Da leggere ascoltando “Il buono, il brutto e il cattivo – L’estasi dell’oro”

E’ successo alla mia amica E., che dopo un lungo periodo di siccità emotiva, si è ritrovata con un’inondazione di offerta amorosa e si è letteralmente trovata spaesata, confusa e infastidita da così tanta mal gestione da parte del destino nel lasciarla prima, senza neanche l’ombra di un uomo, e ora, addirittura oberata di sentimenti. E’ che ci vorrebbe un dannato PM a gestire il destino di certe persone, a volte.

Viene da me E. e mi racconta tutto. Mi racconta che le sembra di vivere una di quelle scene da far west, di avere a che fare con il Buono, il Brutto e il Cattivo.

C’è il Buono, che sembra sapere esattamente cosa le serva, che la nutre con le sue passioni di sempre, che è drammaticamente perfetto perché nonostante sia gelido e freddo, sa prenderla come nessuno mai, passando sempre per quello buono, anche se di fatto, razionalmente non lo è. Quello che in gergo si chiama paraculo, ecco. Impossibile da amare, impossibile da odiare.

Poi c’è il Cattivo, l’uomo che la tiene appesa ad una relazione inconsistente da anni, che le dà quel tanto di sfiducia quotidiana, da farle vivere ogni giorno nell’ansia di non sapere se lui domani ci sarà o no. Che non riesce a staccarsi da lei, ma che non riesce neanche a vivere con lei e la costringe ad un rapporto a metà, perché la cosa triste è che lei in fondo ne è innamorata.

E infine il Brutto, quello che ha tutte le carte in regola, l’uomo giusto, gli stessi interessi, gli stessi obiettivi, gli stessi ritmi. Solo che, ecco, è bruttino. Sai no…

Guardo E. allibita. Le dico che la PM migliore del suo destino è lei, che basta che compili un progress dettagliato in cui incastrare la frequentazione di tutti e tre visto che non riesce a rinunciare a nessuno. E perché dovrebbe? la vita le ha regalato parecchi anni di solitudine, ora è il momento di godersi la rivincita. E’ ora di affrontare il far west, la vita, l’amore, le relazioni complesse. E’ ora di duellare con ciascuno di loro, fino a quando avrà trovato quello tanto bravo da rimanere in pieni dopo tutti i colpi di pistola, i colpi bassi, i colpi al cuore. Ecco, quello sarà il fuorilegge con cui cavalcare la vita. Quello che non abbandonerà il duello perché ha paura di perdere.

Non vorrei essere nei panni del tuo amico…. Dal film “Il buono, il brutto e il cattivo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...