La casa è dove si trova il cuore

Da leggere ascoltando Kasabian – Goodbye Kiss

Lo so ve l’ho già detto che sto traslocando e so anche che la blog-cronaca del mio trasferimento da una casa all’altra non è esattamente nella top list delle breaking news segnalata da ANSA, ma che ci volete fare, sto vivendo un momento di transizione pazzesca e mi va di condividerlo. Se non vi interessa skippate pure il post o cambiate blog.

Però siete curiosi e volete sapere :
A- dove cavolo vado
B- se ci vado con qualcuno
C-ma com’è la casa?

Bene. Non risponderò né ad A né a B né a C.
Ma posso dirvi che inscatolare 3 anni mezzo di vita è davvero emozionante, oltre che stressante, deprimente, noioso, faticoso e con questo caldo, proprio una tortura.

Ma superato l’evidente fastidio nel vivere letteralmente avvolta da giganti scatoloni, si può davvero scoprire l’emozione di rivedere gli ultimi anni come in un film, andando a ritroso, ricordando quel giro in bicicletta con quella gonna cortissima che non hai più messo, ricordando l’ultimo Natale e quel cappotto che non metterai mai, rivivendo il sapore di quelle linguine alle vongole che cucinavi così tante volte da aver consumato il fondo della padella, riascoltando quei CD di Coltrane regalati al compleanno e ad ogni nota ti sembra di sentire l’odore della sua barba e poi le scarpette di danza, i pantaloni comprati in Thailandia, le foto che ti porti dietro da Torino per ricordarti delle tua amiche lontane, la lucina a cuore che ti porti dietro da Roma, la foto di quando avevi 2 anni che ti porti dietro da Ivrea. Tutto traccia la tua vita, il tuo viaggio e ti ricorda che sei una nomade, in continuo movimento e che ora, e non ci vuoi credere, ora ti fermerai per un po’, in una casa tutta tua.

E così tra 15 giorni chiuderò la porta di questa casa lasciando tanti ricordi dentro, ricordi che non voglio portarmi dietro. Lascerò le chiavi lì sul davanzale e mi muoverò verso un’altra avventura. Lascerò che l’amore lacerante vissuto negli ultimi 3 anni rimanga li dentro, chiuderò il suo eco dentro quelle 4 mura, come fosse il vaso di Pandora.

La casa è dove si trova il cuore. (Plinio ilVecchio)

Annunci

2 thoughts on “La casa è dove si trova il cuore

  1. Vorrei essere coraggiosa come te Valentina, io con i miei vent’ anni vorrei avere la tua grinta! un bacio da (una sconosciuta) Giada

    • Carissima Giada, grazie mille per i complimenti! E comunque non sei una sconosciuta, se sei passata di qui anche solo una volta e sei entrata in empatia con quello che scrivo, si può quasi dire che siamo amiche 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...